Metodi

metodi
Hylocomium splendens (Foto: Agenzia provinciale per l'ambiente, 2011)

Il programma di monitoraggio "European surveys of heavy metal accumulation in mosses“ (link esterno) al quale partecipa il Laboratorio Biologico, prevede che vengano raccolti dei muschi e vengano analizzate le concentrazioni di contaminanti. Alcune specie di muschi – in Alto Adige è usato Hylocomium splendens – sono particolarmente adatte.

Campionamento e trattamento dei campioni

Campionamento e trattamento dei campioni
Punto di campionamento (Foto: Agenzia provinciale per l'ambiente, 2011)

Il laboratorio biologico esegue la raccolta dei muschi da 20 siti distribuiti in Alto Adige.
Ogni punto di campionamento dovrebbe distare almeno tre metri dall’albero più vicino. Ampie radure sono quindi particolarmente adatte per il campionamento. Il sito di campionamento deve trovasi abbastanza distante da strade, industrie e villaggi, per escludere effetti locali. La selezione dei siti di campionamento idonei è stata possibile grazie all’aiuto del corpo forestale.
Le coordinate e le principali caratteristiche del sito di campionamento vengono annotate in un protocollo di campo.

I muschi raccolti in ogni sito di campionamento vengono portati in laboratorio in buste di PVC. In laboratorio va evitata qualsiasi contaminazione tramite oggetti metallici. I campioni di muschio vengono ripuliti da humus, aghi di pino ed altri detriti. Successivamente vengono essiccati e triturati.
I passaggi successivi vengono eseguiti nel laboratorio analisi acque e cromatografia. L’analisi dei vari metalli pesanti è eseguita per lo più con spettrofotometro di massa ed in alcuni casi con lo spettrofotometro ad assorbimento atomico. L’azoto invece viene analizzato nel laboratorio dell’ufficio chimica agraria presso il centro di sperimentazione Laimburg. Prima dell’inizio delle misurazioni è stata effettuata un’intercalibrazione tra i vari partecipanti europei (link esterno).

Contatti: Laboratorio biologico