Spazzacamini - Richiesta di autorizzazione al controllo dei fumi

Autorizzazione al controllo delle emissioni

Gli spazzacamini che intendono eseguire i controlli delle emissioni degli impianti termici devono inoltrare la richiesta di autorizzazione all'Ufficio aria e rumore. L’autorizzazione può essere richiesta solo da chi possiede un Diploma di controllore fumi ed è dipendente o titolare di una azienda iscritta alla Camera di Commercio nel registro delle imprese di spazzacamino.
L'autorizzazione è nominativa e non può essere ceduta o utilizzata da terzi.
Gli spazzacamini autorizzati al controllo dei fumi degli impianti di riscaldamento devono garantire la gestione informatica dei dati di misura, sono tenuti a frequentare specifici corsi di aggiornamento professionale e ad rispettare le disposizioni impartite dall’Ufficio aria e rumore.

Il diploma di controllore fumi

Il Diploma di controllore fumi viene rilasciato dall’Assessore provinciale per l’ambiente a coloro che superano la prova di esame.

I candidati che intendono partecipare alla prova d’esame devono inoltrare una richiesta all’Ufficio aria e rumore.

Possono partecipare all’esame coloro che possiedono uno dei seguenti titoli di studio:

  • qualifica professionale come spazzacamino, installatore, elettricista, idraulico
  • diploma di scuola superiore ad indirizzo tecnico
  • diploma universitario ad indirizzo tecnico.

L’esame consiste in una prova pratica riguardante il controllo delle emissioni su un impianto termico ed una prova teorica nelle seguenti materie:

  • significato ed obiettivi del controllo dei fumi
  • combustibili e combustione
  • calcolo e compilazione del protocollo di misura
  • strumenti e tecniche di misura
  • informatica finalizzata alla gestione dei dati.

Normativa di riferimento

  • Delibera 14.03.2011, n. 413: “Approvazione delle nuove disposizioni sulle emissioni degli impianti termici”
  • Legge provinciale 16 marzo 2000, n. 8: “Norme per la tutela della qualità dell’aria”.

Riferimenti normativi: consulta la pagina sulla legislazione
Contatto:
Ufficio Aria e rumore