I risultati del progetto

Chiusa - lubrificatori PAL Italia

Chiusa - lubrificatori PAL Italia
Confronto tra rotaie vecchie e nuove (Foto: Agenzia provinciale per l'ambiente; 2014)

Continua la sperimentazione dei lubrificatori nel comune di Chiusa.
In ottobre 2013 RFI ha cambiato le rotaie. Per valutare l’efficacia degli impianti di lubrificazione e della sostituzione dei binari, è stata incaricata l’Università tecnica di Berlino, specializzata anche nel trasposto su rotaia. Le prime analisi tecniche e misure fonometriche furono eseguite nel 2012 ed evidenziarono l'irregolarità della superficie delle vecchie rotaie, ovvero la presenza di scanalature. Tale condizione ha reso improbabile una corretta valutazione dei lubrificatori. Nel dicembre 2013 RFI, gestore della Rete Ferroviaria Italiana, ha montato nuovi binari. L’immagine mostra chiaramente lo stato delle rotaie prima e dopo la sostituzione. In primavera 2014 furono ripetute le misure prima e dopo la messa in funzione degli impianti di lubrificazione; contestualmente sono stati rilevati anche la velocità dei convogli in transito, la lunghezza e la tipologia.

Risultati

La comparazione delle misure eseguite nel 2012 e nel 2014 evidenzia una differenza totale del livello sonoro di circa 10 dB. Una riduzione del rumore così evidente è attribuita principalmente alla sostituzione delle rotaie.
I lubrificatori in funzione hanno contribuito ad attenuare il rumore di circa 1,5 dB. Oltre alla riduzione del rumore, con l’impiego dei lubrificatori si spera di limitare la formazione del corrugamento per logorio della superficie delle rotaie.

Misure 2012 e 2014
Misura 2012 Misura 2014
*Media del livello sonoro dei treni in transito
Senza lubrificatori Con lubrificatori Senza lubrificatori Con lubrificatori
95,9 dB* 93,8 dB* 86,7 dB* 85,1 dB*

Sondaggio di opinione

Inoltre, come previsto dal piano di progetto, è stato eseguito un sondaggio tra i cittadini di Chiusa per valutare l'effettiva percezione della riduzione del rumore.

Ai cittadini delle zone interessate dal rumore del treno è stato distribuito un questionario nel quale è stato chiesto loro in che misura si sentono disturbati e se hanno percepito un miglioramento in seguito alla sostituzione dei binari ed all’installazione dei lubrificatori delle rotaie.

Al sondaggio hanno partecipato 213 persone.

Dall’indagine si evince che numerose persone percepiscono una riduzione del rumore.

Bronzolo - ammortizzatori TATA e Schrey & Veit

I due tipi di ammortizzatori sono stati testati su un tratto di binario di 300 m, che fosse il più omogeneo possibile e che non presentasse irregolarità.

In un primo tratto lungo 100 m sono stati installati gli ammortizzatori della TATA, un secondo tratto di 100 m è stato lasciato libero come settore di riferimento mentre nell'ultimo tratto di 100 m sono stati installati i sistemi S&V.

Dopo l’installazione degli smorzatori nei tre settori-test è stato misurato contemporaneamente il rumore dei treni in transito; i risultati dei tratti sui quali sono montati i due sistemi sono stati confrontati con quelli del settore di riferimento.

Nel dettaglio, la riduzione media del livello sonoro per i treni merci èstata leggermente inferiore ad un decibel mentre quella per i treni passeggeri supera il decibel.

Nonostante il risultato positivo, la lieve riduzione del rumore ottenuta dalla sperimentazione non è chiaramente percepibile all’orecchio umano. Si ritiene pertanto che entrambi i sistemi non costituiscano uno strumento di risanamento efficace per il nostro territorio e che non siano adeguati alla struttura dei binari utilizzati.