Irrigazione agricola

Irrigazione agricola
Irrigazione agricola in Alto Adige (Foto Agenzia provinciale per l'ambiente, Uff. Gestione risorse idriche, 2013)

In Alto Adige si utilizzano annualmente circa 150 milioni di m³ d'acqua per l'irrigazione agricola.
Ben 6.200 degli oltre 8.000 impianti d’irrigazione sono alimentati da pozzi artesiani e si trovano in gran parte nel fondovalle dell’Adige tra Merano e Salorno. Anche in Val Venosta negli ultimi anni é notevolmente aumentata la costruzione di questo tipo d'impianti.
L'irrigazione a pioggia é molto diffusa nella frutticoltura perché puó essere utilizzata anche a scopo antibrina.
Tecniche alternative come l’irrigazione a goccia si affermano specialmente in zone più povere d’acqua (Oltradige, Bassa Atesina, Val Venosta). Questa tecnica, oltre al notevole risparmio d’acqua, consente anche di calibrare meglio il dosaggio dell'acqua e di eventuali fertilizzanti.
Nell’alta Val Venosta, specialmente nei comuni di Malles Venosta e Curon Venosta esistono tuttora i vecchi canali (detti “Waale”) alimentati prevalentemente dal lago della Mutta e dal fiume Adige. Questi canali consentono di irrigare ca. 600 ha di prato.

Deliberazione della Giunta Provinciale n.2320 del 30/06/2008 - Linee guida tecniche per la costruzione, l'esercizio e la manutenzione di pozzi verticali ed orizzontali e la posa in opera di perforazioni

Modulistica

 

Riferimenti normativi: consulta la pagina sulla legislazione

Contatto: Ufficio Gestione risorse idriche