Spazzacamini - Richiesta abilitazione di controllore fumi

L'abilitazione di controllore fumi

L’abilitazione viene rilasciata a coloro che possono dimostrare di aver lavorato, per almeno due anni, presso un controllore fumi e di aver frequentato ed assolto con successo il corso di preparazione organizzato dal gruppo di mestiere degli spazzacamini sul tema impianti termici ed emissioni in atmosfera

La domanda di abilitazione deve essere corredata da:

a) copia in carta semplice del titolo di studio;

b) autocertificazione, volta a documentare l’attività professionale, da presentarsi ai sensi dell’articolo 38 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, attestante:

  • l’azienda presso la quale è stata svolta l’attività lavorativa;
  • le mansioni svolte;
  • la data di inizio e di conclusione delle singole attività lavorative; 

c) attestati di frequenza con valutazione positiva del corso di preparazione;

d) dichiarazione circa l'assolvimento degli obblighi relativi al pagamento dell'imposto di bollo per la richiesta.

 

 Normativa di riferimento

  • Delibera 10.04.2018, n. 320: “Approvazione delle disposizioni sulle emissioni degli impianti termici”
  • Legge provinciale 16 marzo 2000, n. 8: “Norme per la tutela della qualità dell’aria”.

 

I dettagli e la modulistica sono disponibili nel link qui sotto.

Spazzacamini - Richiesta abilitazione di controllore fumi

L'abilitazione viene rilasciata a coloro che possono dimostrare di aver lavorato, per almeno due anni, presso un controllore fumi e di aver frequentato ed assolto con successo il corso di preparazione organizzato dal gruppo di mestiere degli...

Riferimenti normativi: consulta la pagina sulla legislazione
Contatto:
Ufficio Aria e rumore