News & Events

Ozono: online i valori orari

L’Agenzia provinciale per l’ambiente segue l’andamento dell’ozono in Alto Adige attraverso le stazioni di misura dislocate sul territorio provinciale. Online i valori orari. Intervista radiofonica a Luca Verdi.

La stazione di misura della rete fissa di monitoraggio della qualità dell’aria sul Renon (Foto: Agenzia provinciale per l'ambiente)

L’ozono è un inquinante tipicamente estivo. "Non si tratta di un inquinante primario, cioè non viene prodotto direttamente nei processi industriali o di combustione, ma scaturisce in seguito a reazioni fotochimiche complesse, in presenza di ossidi di azoto, composti organici volatili e di un forte irraggiamento solare", spiega Luca Verdi, direttore del Laboratorio di chimica fisica.
Le concentrazioni di ozono, quindi, aumentano con il caldo e il forte irraggiamento solare, mentre diminuiscono in caso di piogge elevate.

In Alto Adige le concentrazioni di ozono sono tipicamente più elevate nella conca di Bolzano fino a Merano, in Bassa Atesina, sugli altipiani (Renon e Alpe di Siusi) e sui pendii circostanti. I dati delle concentrazioni di ozono sono rilevati dalle stazioni di misura della rete fissa di monitoraggio della qualità dell’aria. Tali dati sono pubblicati in tempo reale sul sito web dell’Agenzia sotto la voce "Misurazione attuale dell’aria”.

Cosa s’intende per "soglia di informazione"?
Il dato più significativo disponibile riguarda eventuali superamenti della soglia di informazione dell’ozono (> 180 microgrammi/metro cubo), in quanto tali situazioni possono avere effetti sulla salute. Quando si supera la soglia d’informazione dell’ozono è importante fornire alcune indicazioni alla popolazione su come tutelarsi. Essendo un gas irritante, fortemente ossidante, in grado di provocare infiammazioni su tutto l’apparato respiratorio, gli esperti consigliano alle persone particolarmente sensibili, bambini, persone anziane e asmatiche di non fare sforzi all’aperto nelle ore pomeridiane e nelle ore serali.

Negli ultimi anni abbiamo avuto diversi superamenti: in 12 giorni nel 2017, in 2 giorni nel 2016 e in 14 giorni nel 2015.

NaF/29.

Galleria fotografica

Ozono e soglia d'informazione. GNews Production

Quando si supera la soglia d’informazione dell’ozono è importante fornire alcune indicazioni alla popolazione su come tutelarsi. Intervista a Luca Verdi, direttore del Laboratorio di chimica fisica.

L'ozono: come si forma. GNews Production

Le persone più deboli, quindi bambini, le persone anziane ed eventualmente gli asmatici, sono particolarmente sensibili alle conseguenze causate da livelli troppo alti di zono.

L'ozono, un inquinante tipicamente estivo. GNews Production

Luca Verdi, direttore del Laboratorio di chimica fisica, spiega cos'é e come si forma l'ozono.