Prove accreditate

Personale tecnico al lavoro in laboratorio (Foto: Agenzia provinciale per l'ambiente)
Personale tecnico al lavoro in laboratorio (Foto: Agenzia provinciale per l'ambiente)
Personale tecnico al lavoro in laboratorio (Foto: Agenzia provinciale per l'ambiente)
Personale tecnico al lavoro in laboratorio (Foto: Agenzia provinciale per l'ambiente)

I laboratori dell'Agenzia provinciale per l'ambiente sono accreditati secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025, per molte prove chimiche, microbiologiche, fisiche e di biologia molecolare. Questa norma definisce i requisiti sia gestionali che tecnici che un laboratorio deve soddisfare per garantire risultati tecnicamente validi e affidabili. Aver conseguito l’accreditamento significa che l’ente di accreditamento legittimato ACCREDIA ha verificato la conformità del sistema di gestione per la qualità dei laboratori alla norma e ha attestato la competenza tecnica del personale. I laboratori sono sottoposti a controlli annuali (audit di sistema e tecnici) che verificano il mantenimento della conformità alla norma nel tempo. L’accreditamento è pertanto garanzia continua di competenza e affidabilità.

L’accreditamento Accredia è regolamentato da apposita convenzione e non implica l’approvazione da parte di Accredia del campione o dei risultati di prova o di qualunque opinione o interpretazione che ne possa derivare.

Il marchio Accredia e qualunque riferimento all’accreditamento/riconoscimento non devono essere apposti su un campione di prova o prodotto (o parte di esso) o utilizzati per sottointendere la certificazione di prodotto.
I rapporti di prova e i relativi dati grezzi vengono conservati per 10 anni rispettando tutte le normative che riguardano la protezione e la riservatezza dei dati archiviati. Successivamente tali documenti vengono smaltiti.
Le eventuali rimanenze dei campioni analizzati non vengono conservate. Analogamente non vengono conservati eventuali controcampioni (ulteriori aliquote) di campioni conformi alla normativa vigente. Eventuali controcampioni di campioni contestati vengono conservati secondo le seguenti modalità:

  • un’aliquota rimane a disposizione della ditta produttrice per almeno 60 gg. a partire dalla data di ricevimento della comunicazione di denuncia, in caso di prodotti pre-confezionati;

  • un’aliquota viene conservata per almeno 60 gg. a partire dalla data di ricevimento, da parte dell’interessato, della comunicazione di denuncia ed è destinata ad una eventuale richiesta di revisione d’analisi;

  • un’aliquota viene conservata per almeno 4 anni a disposizione della magistratura, ovvero fino alla conclusione dell‘istruttoria processuale conseguente alla denuncia penale eventualmente avviata.

     

Contatto:
Laboratorio Analisi acqua e cromatografia
Laboratorio Analisi alimenti
Laboratorio di chimica fisica
Laboratorio biologico