Consigli utili

  • Ridurre le attività all'aperto nei periodi di fioritura critici, evitando quei luoghi in cui sono presenti le piante responsabili della propria allergia. Svariati pollini vengono rilasciati nell'aria soprattutto nelle giornate calde, secche, assolate e leggermente ventilate.
  • Dopo una giornata all'aperto è opportuno fare la doccia per rimuovere i pollini che si sono accumulati sui capelli.
  • Gli indumenti utilizzati durante il giorno non andrebbero tenuti in camera da letto e bisognerebbe evitare di far asciugare il bucato all'aperto per impedire eventuali accumuli di polline.
  • Per ridurre la concentrazione dei pollini negli ambienti interni possono venire utilizzati dei condizionatori d'aria o dei depuratori con filtri particolari (ricordarsi di pulire accuratamente e regolarmente i filtri!).
  • Come luogo di vacanza preferire le località marine o d'alta montagna: il vento che di giorno spira dal mare verso terra convoglia aria priva di pollini, mentre a quote elevate la produzione pollinica è ridotta.
  • Quando si programmano le vacanze in luoghi diversi da quello di residenza, consultare i calendari dei pollini della zona di destinazione, poiché la stagione di fioritura della pianta alla quale si è allergici potrebbe essere diversa.
  • Quando si viaggia in auto i finestrini dovrebbero rimanere chiusi.
  • Rivolgersi al proprio medico curante per effettuare tutte le indagini specialistiche appropriate per identificare i pollini responsabili e per iniziare, eventualmente, una terapia farmacologica.

Contatto: Laboratorio biologico