Ripartizione dei costi per riscaldamento e contatori di calore

Ripartizione dei costi per riscaldamento e contatori di calore
Valvola termostatica (Agenzia provinciale per l'ambiente e la tutela del clima)

L'installazione di contatori di calore garantisce una ripartizione più corretta e trasparente dei costi energetici ed un aumento dell'efficienza energetica degli edifici.
Con la Legge provinciale dell´11 gennaio 2021, n. 1 sono state modificati le disposizioni già in vigore sul rilevamento del consumo effettivo e sulla contabilizzazione del fabbisogno energetico per riscaldamento, raffrescamento ed acqua calda sanitaria.

Le novità riguardano i condomini e gli edifici polifunzionali con più di un utente con un impianto di riscaldamento, di raffreddamento e/o di produzione di acqua calda sanitaria centralizzato, per le quali le spese vengono sostenute separatamente.

Dal 1° gennaio 2017 il rilevamento del fabbisogno energetico per riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria è obbligatorio; per questo è obbligatoria l'installazione, a cura del proprietario, di sistemi di termoregolazione e di sotto-contatori. In questo modo viene misurato l'effettivo consumo di calore, di raffreddamento e di acqua calda per ciascuna unità immobiliare.

Per la corretta suddivisione delle spese, l'importo complessivo è suddiviso tra gli utenti finali attribuendo una quota di almeno il 50 per cento agli effettivi consumi di energia termica (comunque non superiore all´80 per cento).
I sotto-contatori e i sistemi di contabilizzazione indiretta del calore di nuova installazione devono essere leggibili da remoto e, entro il 1° gennaio 2027, l’obbligo sarà esteso anche a quelli esistenti.

La Legge Provinciale introduce anche un’importante novità: l’Agenzia provinciale per l’Ambiente e la Tutela del Clima in caso di inosservanza delle disposizioni procede alla diffida, fissando un termine entro il quale devono essere eliminate le inosservanze riscontrate. Se la diffida non viene rispettata vengono applicate le sanzioni amministrative previste.

 

Riferimenti normativi: consulta la pagina sulla legislazione

Contatto: Ufficio Energia e tutela del clima