Campi elettromagnetici

Campi elettromagnetici
Impianti di trasmissione per telefonia mobile (Foto: Agenzia provinciale per l'ambiente)

Nell'ambiente in cui viviamo sono presenti numerose sorgenti di campi elettromagnetici:

  • campi elettromagnetici a bassa frequenza generati principalmente da elettrodotti e cabine di trasformazione

  • campi elettromagnetici ad alta frequenza prodotti da stazioni radio base per la telefonia mobile e impianti radiotelevisivi

Vista la crescente diffusione di apparecchiature e di nuove tecnologie è importante valutarne l’impatto elettromagnetico, in particolare in funzione dei possibili effetti sulla salute. Si tratta di radiazioni non ionizzanti che, al contrario delle radiazioni ionizzanti (radioattività), non possiedono l’energia sufficiente per modificare gli atomi e le molecole componenti la materia e gli esseri viventi.

Campi elettromagnetici in ambito domestico

Campi elettromagnetici in ambito domestico

In ambito domestico utilizziamo apparecchiature che producono campi elettromagnetici. Alcuni consigli utili da parte dell'Agenzia provinciale per l'ambiente e la tutela del clima.

0:00Campi elettromagnetici: ridurre l'impatto in ambito domestico. GNews Production (30.12.2017)
Video Gallery

Stay smart - Sei sull'onda giusta?

"Stay smart" è una campagna informativa con l'obiettivo di sensibilizzare i cittadini ad un uso consapevole di cellulari e smartphone. La campagna tratta diverse tematiche, tra cui anche quella riguardante l’uso del Wi-Fi rispetto alle reti cellulari.

Pubblicazioni

 

Riferimenti normativi: consulta la pagina sulla Legislazione

Contatto: Laboratorio analisi aria e radioprotezione