Viaggio alla scoperta del clima | Workshop

Viaggio alla scoperta del clima | Workshop
Viaggiare intorno al mondo e sperimentare da vicino le zone climatiche (Fonte: Carmen Eisendle Illustration Surface Design, su incarico dell'Agenzia provinciale per l'ambiente e la tutela del clima, 2022)

Informazioni generali
Il termine „cambiamento climatico“ è generalmente associato al riscaldamento globale indotto dall'uomo. Gli effetti del riscaldamento globale sono già visibili. Anche se l’ambizioso obiettivo dell’UE di contenere l’aumento della temperatura media globale a meno di due gradi Celsius rispetto ai livelli preindustriali sarà raggiunto, non saremo più in grado di evitare il cambiamento climatico che continuerà a progredire. E' quindi necessario un adeguamento alle sue conseguenze. Il cambiamento climatico è una questione globale che richiede il coinvolgimento di tutte le parti sociali (politici, economici, imprese, privati, ecc.). Gli impatti del riscaldamento globale sono molto diversi a livello regionale e stagionale. In futuro, le diverse zone climatiche tenderanno a spostarsi e alterare in modo significativo gli ecosistemi. L’adattamento ai cambiamenti climatici sarà una delle principali sfide del nostro tempo.

Obiettivo
Le alunne e gli alunni affrontano il complesso tema del cambiamento climatico in forma chiara e facilmente comprensibile. In modo giocoso, imparano a conoscere le diverse zone climatiche e a comprendere gli effetti del cambiamento climatico sulle diverse aree del pianeta.

Sulle tracce del cambiamento climatico. GNews Production (16.05.2019)
Video Gallery

 

Programma

Per le scuole primarie:

Le alunne e gli alunni imparano la differenza tra le condizioni meteorologiche e il clima. Riflettono sugli eventi meteorologici estremi legati al cambiamento climatico che sono diventati più frequenti e più intensi, come forti precipitazioni, tempeste, inondazioni, ondate di calore, e di ciò che si può fare per adattarsi. Attraverso immagini comparative del passato e del presente viene illustrato l’impatto del riscaldamento globale sui ghiacciai alpini e in particolare sui ghiacciai dell’Alto Adige. Una tenda a effetto serra permette di sperimentare da vicino l’effetto serra e di comprendere la differenza tra l’effetto serra naturale e quello causato dall’uomo. Di seguito le alunne e gli alunni intraprendono un viaggio intorno al mondo. Prendono in esame le diverse fasce climatiche e le loro peculiarità. Attraverso immagini, giochi, canzoni, oggetti di uso quotidiano, storie, ecc., esplorano i diversi habitat in modo interattivo, multisensoriale e sperimentano analogie con l’adattamento ai cambiamenti climatici. Infine viene rielaborata l‘esperienza vissuta ed elaborate soluzioni per uno stile di vita più sostenibile.

Per le scuole secondarie di I°:

Il programma per le scuole secondarie di I° prevede gli stessi argomenti di cui sopra, i cui contenuti e gli obiettivi di apprendimento sono adattati in base all’età delle alunne e degli alunni.


Sedi espositive
Le sedi espositive devono ancora essere definite.

Destinatari

3ª - 5ª classe scuola primaria, 3ª classe scuola secondaria di I°

Lingua

tedesca, italiana

Durata
2 ore (120 minuti)

Periodo
da novembre a maggio

Iscrizione
Iscrizione e modalità di partecipazione



Cos’è l’impronta del carbonio?

La CO2 (anidride carbonica) è uno dei principali gas responsabili dell‘effetto serra prodotto soprattutto dall'attività umana.  
L’effetto serra, di per sè, è un fenomeno naturale ed è essenziale per la presenza e lo sviluppo della vita sulla Terra. Grazie ai gas a effetto serra presenti nell’atmosfera quali p.e. l’anidride carbonica, il metano, il vapore acqueo e il protossido di azoto una parte del calore irradiato dalla superficie terrestre viene assorbita, che altrimenti si disperderebbe verso lo spazio. Senza questo effetto serra, la Terra sarebbe un pianeta ostile alla vita, perché la temperatura media raggiungerebbe i – 18°C.

Le persone, tuttavia, stanno producendo quantità particolarmente elevate di gas a effetto serra, provocando un’eccedenza delle emissioni e accumulando quindi sempre più calore solare ("riscaldamento globale“).  
La riduzione di questo gas è molto importante per tenere sotto controllo il cambiamento climatico. Molti scienziati concordano sul fatto che l’aumento della temperatura debba essere limitato ad un massimo di 2 gradi Celsius al di sopra dei livelli pre-industriali. Se la Terra si riscalda di 1,2 o 3 gradi fa una grande differenza, perché certi processi accelerano sempre di più il riscaldamento globale (ad es. lo scongelamento del permafrost o dei ghiacciai).

Attraverso il calcolatore di CO2 è possibile calcolare l’impronta personale di CO2 ed individuare le possibilità di risparmio.
(Fonte: Agenzia per l’energia Alto Adige – CasaClima)


Contatto
Educazione ambientale
via Amba Alagi 5, 39100 Bolzano
e-mail: educazioneambientale@provincia.bz.it
tel.: +39 0471 417102