Elenco delle acque minerali e termali e con caratteristiche particolari

La Giunta Provinciale con la Deliberazione del 31.07.2018 n.752 ha individuato 37 sorgenti minerali, termali e con caratteristiche chimiche particolari inserendole in un'apposita lista. Esse sono state selezionate tra un gran numero di fonti utilizzate nel tempo nei bagni rustici locali, dove venivano eseguite cure idropiniche e bagni o già imbottigliate e commercializzate.

30. Sorgente Valluzza - Funes

Sorgente Valluzza - Comune di Funes 1508 m s.l.m.

Sorgente Valluzza (Foto: Agenzia provinciale per l'ambiente e la tutela del clima, Uff. Gestione sostenibile delle risorse idriche, 2011)

La Valluzza é una delle sorgenti piú interessanti dell'Alto Adige. Presso il maso Tonnighof a Valluzza c'era un tempo un semplice bagno rustico che utilizzava l'acqua della sorgente. La captazione è molto semplice costituita da un tronco scavato nel quale si raccoglie l'acqua di sapore amaro. Le condizioni atmosferiche e la stagione condizionano il colore giallastro dell'acqua, piú o meno chiaro.
L'acqua della sorgente Valluzza viene classificata come ricca di sali minerali, ferruginosa, solfata, fluorata. Contiene una marcata presenza di alluminio, rame e zinco con tracce di bromo, cromo e cadmio.

Come raggiungere la sorgente
Tra Chiusa e Bressanone si svolta in direzione Val di Funes. In localitá Pizzago si prosegue verso destra in direzione Masies (Maschis) sulla via n. 31 fino a Valluzza di Sopra (Oberflitz). Da qui percorrendo il sentiero 31 A, dopo circa un’ora di cammino si raggiunge la sorgente Valluzza.

LB

Contatto: Ufficio Gestione sostenibile delle risorse idriche